Il Punto PC6


Il punto PC6, in giapponese Nai Kan 內關, (da 內 nei: interno, 關 guan: cancello, passaggio) ha un doppio significato: il primo è quello della superficie interna del braccio, dove si trova il punto; il secondo implica il "giacere in mezzo", descrivendo la posizione del canale del Pericardio come canale in mezzo a Cuore e Polmone.

Da manuale, la sua collocazione anatomica è tra i tendini del palmare lungo e del flessore radiale del carpo, a circa due pollici dalla piega del polso, direttamente opposto al quinto punto del canale del Triplice Riscaldatore (che attraversa invece la superficie esterna dell’avambraccio). PC6 corrisponde infatti al punto Luo del canale del Pericardio, fungendo da connessione con il canale del Triplice Riscaldatore, ed è inoltre il punto di confluenza (jiaohui) o apertura del canale straordinario o meraviglioso Yin Wei Mai.


In agopuntura, le indicazioni cliniche per l’utilizzo del punto PC6 sono:

· Disturbi lungo il corso del canale: dolore dal carattere spasmodico di braccio, gomito e polso o emiplegia

· Disturbi della testa ed organi di senso come emicrania o vertigini

· Disfunzioni cardiovascolari: dolore cardiaco, palpitazioni, dolore al petto, all’ipocondrio e all’epigastrio

· Disfunzioni digestive: mal di stomaco, indigestione, vomito, singhiozzo, distensione gastrica ed intestinale, diarrea

· Disfunzioni respiratorie: tosse, asma, pienezza al petto, fiato corto, affanno

· Disfunzioni riproduttive: mestruazioni irregolari, nausea durante la gravidanza, vertigini post-parto

· Disturbi mentali e generali: insonnia, amnesia, depressione, mania, epilessia, apoplessia


Oggigiorno sono numerose le attività lavorative che necessitano di una particolare postura prolungata e soprattutto della ripetizione di alcuni movimenti specifici dell’avambraccio (es. lavori che richiedono l’uso del computer, parrucchiere, barman, cameriere, magazziniere, ecc.), fattori che tendono ad infiammare o sovraccaricare la zona. Le terapie manuali possono risultare molto efficaci nel contrastare queste tensioni: ad esempio, le sequenze Shiatsu dello stile Aze trattano tutta la regione mediale dell’avambraccio esercitando pressione su tutti e tre i canali che lo attraversano (Cuore, Pericardio e Polmone), senza contare l’importanza di dedicare spazio al trattamento sia a ciò che sta “a monte” (braccio) sia a ciò che sta “a valle” (mano) dell’avambraccio.


Il trattamento può ovviamente essere integrato con tecniche di Sotai che saranno di supporto al ricevente nei giorni successivi, sotto forma di esercizi da ripetere giornalmente in autonomia a casa.

42 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti