• federicodematteis6

GLI OTTO CANALI STRAORDINARI 奇経八脈 Kikei Hachimyaku

Aggiornato il: 30 nov 2020


Come i dodici canali classici, ma a un livello più semplice e possibilmente più profondo, anche gli otto canali meravigliosi o straordinari (Qi Jing Bai Mai - Kikei Hachimyaku) servono a regolare e distribuire il Qi del corpo. Se esaminiamo i percorsi e i punti di questi otto vasi, possiamo vedere che hanno punti di trattamento distribuiti uniformemente tra i dodici canali.


I Qi Jing Bai Mai possono così influenzare profondamente e la struttura corporea poiché si generano durante lo sviluppo embriologico e vengono poi conservati come entità energetiche, o vasi straordinari, per tutta la vita.


Nei tempi antichi, i medici orientali ne erano al corrente e chiamavano i vasi straordinari "oceano di Yin", "oceano di Yang", "oceano del sangue”, “dei canali” e “degli organi".


Poiché gli otto canali straordinari si intersecano con quelli tradizionali, spesso in punti lungo la linea mediana (Ren Mai e Du Mai), c'è ragione di supporre che ci siano funzioni speciali relative a queste linee di divisione. Quando trattiamo questi punti di confluenza (jiaohui) sui canali classici, siamo in grado di influenzare le linee di divisione e quindi i canali che si relazionano con essi su entrambi i lati del punto di intersezione. Questo è ciò che accade quando diciamo che stiamo trattando dei canali straordinari.


Possiamo applicare il trattamento ai punti dei vasi straordinari e ridurre sintomatologie riscontrate in diverse aree del corpo. Quando queste reazioni cambiano, la struttura corporea cambia e anche gli eventi funzionali che hanno causato queste reazioni fanno lo stesso, producendo potenti effetti terapeutici. Un numero minimo di punti produce un effetto massimo.


Guardare lo Yin-Yang e i canali straordinari in questo modo semplifica enormemente la teoria generale e ci permette di sviluppare procedure per testare ulteriormente e dimostrare i concetti di Yin e Yang e come essi possono declinarsi nel corpo.


Con semplici test potremmo dimostrare le idee classiche che descrivono i canali Yin come flussi ascendenti di energia (il Qi) che fluiscono dalle dita dei piedi al tronco e dal busto alle dita delle mani, mentre i canali Yang sono flussi discendenti di energia che scorre dalle dita delle mani alla testa e dalla testa ai piedi. Anche questa è una semplice esemplificazione della polarità Yin-Yang.


A differenza dei 12 canali tradizionali, i canali straordinari non prevedono punti Shu antichi e non hanno una relazione profonda e stretta con gli organi interni né relazioni superficie-interno (biao-li). In genere passano dai piedi alla testa (le loro traiettorie non sono tuttavia chiare e precise), non hanno punti sulle braccia e i loro punti di trattamento non sono solitamente localizzati sul proprio percorso. Un esempio di una coppia di punti che lavora sui canali straordinari è quella formata da SP4 e PC6 (trattati in articoli precedenti ad essi dedicati), che hanno a che vedere con i canali Chong Mai e Yin Wei Mai.


I canali straordinari non sono stati descritti come componenti di un circuito (come quelli tradizionali) e le loro descrizioni da parte di numerosi autori differiscono spesso tra di loro. Mentre si diceva che i canali tradizionali fossero responsabili della circolazione di Qi, sangue, Ying Qi (energia nutritiva) e Wei Qi (energia difensiva), i vasi straordinari non erano chiaramente descritti come aventi una simile funzione. Come già citato in precedenza, erano spesso chiamati “oceani” al contrario dei canali tradizionali, che erano invece accostati a “ruscelli” o “fiumi”.


In generale, teorizziamo che le funzioni dei canali straordinari abbiano radici embriologiche ed evolutive più antiche dei dodici canali tradizionali. Poiché regolano il corpo a un livello più profondo e primitivo, il loro equilibrio struttura-funzione è più difficile da esaminare e hanno anche a che vedere con la gestione dell’equilibrio simmetrico del corpo.


Molte semplici asimmetrie derivano dalle normali attività quotidiane ma, se diventano croniche, possono avere un'influenza negativa sulla postura e, di conseguenza, sulla salute.


Diverse modalità di guarigione, in particolare il sistema di esercizi sviluppato dal Dr. Keizo Hashimoto e nominato Sotai, si sono concentrate sui cambiamenti funzionali e sulle patologie che possono derivare da squilibri posturali e strutturali. Ad esempio, una minore attenzione o una minore consapevolezza dei piedi e delle dita dei piedi ha implicazioni più profonde di quanto ci si potrebbe aspettare. Attraverso l'evoluzione il nostro movimento è diventato dipendente principalmente dai piedi e dalle sue dita: la nostra minore consapevolezza della loro posizione relativa, movimento ed equilibrio influenza la struttura del corpo attraverso ripetuti movimenti e abitudini quotidiane. Se non stiamo usando i nostri piedi in modo corretto, la nostra postura e la nostra struttura perdono lentamente la propria migliore funzionalità. Questo, a sua volta, ci spinge verso cambiamenti disfunzionali e, alla lunga, a possibili patologie.

133 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti