top of page

Rangaku (蘭学)



Rangaku è un termine generale per l'arte, la scienza, la cultura e le competenze europee importate in Giappone attraverso i Paesi Bassi nel periodo Edo.

I primi pionieri di Rangaku.

Tra i pionieri, Joken NISHIKAWA di Nagasaki, provincia di Hizen, scrisse "Kaitsushoko" (Considerazioni sul commercio con i paesi stranieri) che descriveva le circostanze d'oltremare apprese a Nagasaki dal punto di vista delle relazioni commerciali. Imparò anche l'astronomia e il calendario da Yoshinobu KOBAYASHI, e la sua teoria, basata però sull'astronomia cinese, mostrò una grande comprensione anche dell'astronomia europea.

Prosperità di Rangaku.

Dapprima, gli interpreti iniziarono a studiare Rangaku, e Hakuseki ARAI dimostrò la sua comprensione illuminata delle circostanze d'oltremare nel suo libro "Seiyo kibun" (Conti occidentali), poi Yoshimune TOKUGAWA allentò il divieto di importazione sulle traduzioni cinesi di documenti olandesi e disse a Konmei AOKI e Genjo NORO studiarono l'olandese e promossero l'apprendimento pratico, che alla fine permise a Rangaku di prosperare. Nella seconda metà del periodo Edo, alcuni ricchi Saigoku Daimyo (signore territoriale giapponese nel Giappone occidentale) tra cui Shigehide SHIMAZU erano così entusiasti del Rangaku da essere chiamati Ranheki daimyo (daimyo che influenza qualsiasi cosa olandese), e poi il Rangaku si sviluppò ulteriormente con il supporto di questi daimyo .

Nel 1774 durante il periodo Tanuma (quando Okitsugu TANUMA guidava il bakufu ), Genpaku SUGITA , Ryotaku MAENO e altri tradussero un libro di testo medico olandese, " Ontleedkundige Tafelen " in giapponese e lo pubblicarono come " Kaitai Shinsho " (Nuovo libro di anatomia), e Tadao SHIZUKI studiò la meccanica newtoniana e pubblicò la traduzione "Rekisho Shinsho " (Nuovi scritti sui fenomeni calendariali). Gennai HIRAGA imparò il Rangaku in generale e aggiustò Erekiteru (un generatore elettrico azionato manualmente) e realizzò invenzioni come il termometro. Nel dominio Kubota, provincia di Dewa, sotto la guida di Gennai su Ranga (pittura occidentale), Akita Ranga fiorì. Bakufu Tenmonkata (ufficiali responsabili dell'astronomia) iniziò a tradurre le mappe del mondo e pubblicò "Shintei Bankokuzenzu" (Una mappa del mondo rivista) nel 1810.

Nel 1782, Kodayu DAIKOKUYA, un commerciante della provincia di Ise, andò alla deriva e andò in Russia attraverso le Isole Aleutine, per tornare in Giappone dieci anni dopo. La sua ricca conoscenza dell'estero fu organizzata da Hoshu KATSURAGAWA nel libro intitolato "Hokusa bunryaku" (Storie sulla Russia raccontate da un vagabondo rimpatriato) e incoraggiò lo sviluppo di Rangaku.

Per quanto riguarda i dizionari, basati sul "Dizionario olandese-francese" di Halma, il primo dizionario olandese-giapponese in Giappone fu compilato da Sanpaku INAMURA , Genzui UDAGAWA e altri nel 1796 e pubblicato come "Haruma salario" (l'edizione giapponese del dizionario di Halma" in 1798. Inoltre, il voluminoso " Dizionario Doeff-Halma " fu completato nel 1833.

Tempi difficili per Rangaku

Mentre Rangaku fioriva, Bakufu adottò una proposta di Kageyasu TAKAHASHI e istituì Bansho-wage Goyo (Ufficio governativo per la traduzione di libri barbari) e fece tradurre libri stranieri, ma il progetto rimase incompiuto. Durante l'era Bunsei, Philipp Franz von SIEBOLD venne in Giappone e fondò la sua scuola, Narutaki-juku, nella periferia di Nagasaki e insegnò ad alunni tra cui Choei TAKANO e Sanei KOSEKI . D'altra parte, il Bakufu di Edo , in allerta per i paesi stranieri che chiedevano l'apertura del Giappone, iniziò a reprimere le attività politiche e ideologiche, e furono attuate repressioni come l'incidente di Siebold e Bansha no goku (imprigionamento di studiosi di cultura occidentale). , a cui sono seguiti ordini di limitare la traduzione di libri stranieri.

Yogaku (studi occidentali)

Alla fine del periodo Edo, il Giappone fu costretto ad aprirsi all’Occidente e nuove conoscenze, come lo studio della lingua tedesca, arrivarono in Giappone. Pertanto, le arti e le scienze dei paesi occidentali diversi dai Paesi Bassi erano generalmente chiamate Yogaku (apprendimento occidentale). Bakufu Yogaku come l'artiglieria occidentale di Shuhan TAKASHIMA , la fornace a riverbero Nirayama di Hidetatsu (Tarozaemon) EGAWA e Kaigun Denshu-sho (Centro di addestramento navale di Nagasaki) di Kaishu KATSU erano altamente pratici per scopi militari. Bansho-wage Goyo iniziò a tradurre documenti diplomatici e fu ribattezzato Yogakusho (Istituto di studi esteri) e nel 1858 fu riorganizzato come Bansho shirabesho. Bansho shirabesho come istituto per lo studio e l'educazione dell'apprendimento occidentale aumentò la sua lingua oggetto per includere l'inglese e altre lingue oltre all'olandese nel 1862. Fu ribattezzato Kaiseijo nel 1863 e passò di mano al nuovo governo Meiji dopo la caduta del bakufu e guidò all'Università di Tokyo e ad altri istituti successivamente.

Diversi domini praticavano Yogaku unici, come Kaiseijo e Shuseikan nel dominio di Satsuma, e la fondazione di Rangakuryo (casa di Rangaku) ​​e la costruzione di una fornace a riverbero nel dominio di Saga.


Rangaku Juku (Istituto di studi olandesi) (蘭学塾)

Rangaku Juku è una sorta di gakumonjo (scuola), diffusa come scuola privata nel periodo Edo, per apprendere gli studi occidentali. Come luogo di studio dell'apprendimento occidentale (蘭学, Rangaku ), all'inizio veniva utilizzato principalmente per insegnare la medicina occidentale e l'astronomia; negli anni successivi si aggiunsero chimica, fisica e architettura occidentale, e giocarono un ruolo importante nella modernizzazione del Giappone.


Nel periodo Edo, gli studi europei (medicina occidentale, chimica, fisica) significano l'apprendimento occidentale (蘭学, Rangaku ), perché nel periodo di isolamento nazionale, i Paesi Bassi erano l'unico partner commerciale del Giappone ad eccezione di Qing ( attuale Repubblica Popolare Cinese).

Molti dei libri occidentali arrivarono in Giappone attraverso i Paesi Bassi (阿蘭陀, Oranda) e furono chiamati i libri dei Paesi Bassi, '蘭書 (Ransho)', e anche gli studi occidentali provenienti da altre parti d'Europa furono chiamati l'apprendimento dei Paesi Bassi, '蘭学 ( Rangaku ).'

Sebbene l'apprendimento occidentale fosse stato bandito dall'Edo bakufu (governo feudale giapponese guidato da uno shogun ), che era preoccupato per gli effetti del cristianesimo, nella prima fase del commercio tra l'Occidente, il divieto fu revocato come parte del la riforma nel periodo di Yoshimune TOKUGAWA , l'ottavo seii taishogun (letteralmente, grande generale che sottomette i barbari) e iniziò la storia di Rangaku in Giappone.

Tuttavia, dopo il divieto che durava da circa 100 anni in Giappone, anche i traduttori di Nagasaki non sapevano leggere e scrivere in olandese, e nella circostanza in cui un solo errore poteva portare al Seppuku (suicidio per sventramento), i traduttori erano poco intraprendenti riguardo diffusione della cultura occidentale (pensavano anche che la cultura occidentale avrebbe diminuito il valore dei traduttori).

Anche nel campo medico, di cui c’era un disperato bisogno, solo alcuni traduttori, formati dai medici che lavoravano per le case commerciali olandesi a Dejima, aprirono scuole che fecero crollare una branca della scienza medica, una fusione di stili di tecniche mediche giapponesi e occidentali, chiamata Koumougeka (紅毛外科) (chirurgia dei capelli rossi) per eredità , e sebbene l' Edo bakufu richiamasse alcuni letterati classici cinesi come Genjo NORO e Konyo AOKI per risolvere il problema ha potuto scrivere solo circa 700 parole.

Il libro di medicina " Kaitai Shinsho (Nuovo libro di anatomia)", pubblicato 50 anni dopo la revoca del divieto, ha salvato la situazione. Medici come Ryotaku MAENO e Genpaku SUGITA sono riusciti a tradurre il libro di medicina occidentale, " Ontleedkundige Tafelen ", studiando da autodidatti. Prima di allora, anche se il divieto era stato revocato, se avessero agito apertamente avrebbero potuto essere considerati traditori nei confronti dell'Edo bakufu e immediatamente soggetti a sanzioni. Tuttavia, a causa del successo, molti discepoli si riunirono per studiare con Genpaku SUGITA e, con la necessità di una scuola privata per la loro formazione, fu fondata Rangakujuku, "Tenshinro (天真楼)".

Gentaku OTSUKI , uno dei discepoli di Ryotaku MAENO e Genpaku SUGITA , fondò una scuola privata chiamata "Shirando (芝蘭堂)" dopo aver finito di studiare a "Tenshinro".

Molti Rangakujuku furono fondati da quelli Rangakujuku (Tenshinro, Shirando) nel tardo periodo Edo, quando le persone erano ansiose di portare la conoscenza all'estero.

In particolare, l'Università di Keiogijuku ebbe origine in un Rangakujuku e la parola "Juku" significa ancora università per questo fatto. .





tradotto da:




41 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page